Riciclare la plastica, piatti e bicchieri

Riciclare la plastica, piatti e bicchieri

Nonostante numerose campagne informative, ancora molti ignorano un fatto importante in materia di raccolta differenziata: piatti e bicchieri di plastica sono riciclabili. A partire da maggio 2012 questi oggetti di uso comune sulle tavole perché igienici, economici e sicuri possono essere differenziati nella plastica perché considerati imballaggi.

Antonio Furiano, responsabile commerciale Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica) spiega: “L’Italia è stata uno dei primi paesi ad estendere la raccolta differenziata dai contenitori liquidi a tutti gli altri imballaggi” continua dicendo che questo progresso ha permesso di capire come valorizzare le differenti componenti della raccolta fino a portare a riciclo ben 15 prodotti in plastica diversi.

raccogliere e riciclare la plastica ha portato a 900 mila tonnellate recuperate solo nel 2015

Anche piatti e bicchieri monouso fatti in polipropilene e polistirene sono raccolti. Da questa estensione, ha spiegato Furiano, sono derivati: benefici ambientali, aumento dei corrispettivi per i Comuni a fronte del materiale conferito, ma soprattutto la certezza dell’effettivo recupero di questi pratici contenitori. Per quanto riguarda il riciclaggio del propilene notevoli investimenti tecnologici hanno portato all’effettivo riciclo, mentre per i prodotti in polistirene il processo tecnologico di ricerca è ancora in corso.

Va anche detto però che per evitare che piatti e bicchieri di plastica finiscano in discarica il primo passo deve farlo il cittadino. Quest’ultimo deve seguire una corretta differenziazione e svuotare completamente da ogni residuo i contenitori, in quanto la presenza di qualsiasi avanzo organico costituirebbe un serio problema per tutto il processo di riciclaggio.

Ciò che resta ancora non differenziabile solo le posate di plastica e i bastoncino per mescolare il caffè perché non possono essere considerati imballaggi.

  Categories: