Essiccazione

Essiccazione

ESSICCAZIONE: la pratica salutare e conveniente per la conservazione dei cibi

Conosciuta in tutto il mondo l’essiccazione viene utilizzata sin dell’antichità per mantenere la conservazione dei cibi più a lungo, ma soprattutto preservando aromi e sapori naturali assolutamente inalterati.

Rimuovendo l’acqua, ambiente favorevole per la proliferazione di batteri, funghi e lieviti, i cibi che amiamo di più si conservano maggiormente.

È l’aria calda ventilata l’elemento chiave per un’essiccazione di successo. Dopo aver disposto il cibo su vassoi adatti, l’aria viene forzata nel tunnel di essiccazione e l’acqua contenuta nell’alimento viene attirata verso l’esterno.

Quali solo le caratteristiche dell’essiccazione?

L’essiccazione è NATURALE perché non altera le caratteristiche organolettiche e nutritive della materia prima. Il cibo, infatti, non viene sottoposto a nessuna operazione chimica e meccanica.

L’essiccazione è FACILE e CREATIVA perché non è necessario essere dei professionisti per creare sempre nuovi gusti e ricette originali.

L’essiccazione è ECOSOSTENIBILE perché permette di conservare e riutilizzare moltissime materie prime: dagli ortaggi abbondanti dell’orto fino ad arrivare agli avanzi. Tutto questo impiegando una quantità di energia minima.

L’essiccazione è ECONOMICA perché l’energia elettrica impiegata per questa pratica è minima e i contenitori possono essere aperti e chiusi svariate volte senza danneggiare il cibo che contengono.

 

Quali prodotti possono essere essiccati?

La lista degli alimenti che possono essere essiccati è davvero lunga, tra i più famosi ci sono: i pomodori, i funghi, il peperoncino e le arance.

Alcuni prodotti quali: rose, erbe, fragole e zucchine una volta disidratati possono essere aggiunti ai piatti per dare colore e un gusto particolare.

  Categories: