Pane con farina di segale, il ritorno di un sapore antico

Pane con farina di segale, il ritorno di un sapore antico

Progetto segale 100% Valtellina: Bilancio del primo anno dell’iniziativa, soddisfatti clienti e panificatori. Primi positivi riscontri per il “progetto segale 100% Valtellina” ideato e promosso dall’Unione del commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Sondrio con l’Associazione Panificatori e Pasticceri attiva al suo interno e da Coldiretti Sondrio.

Pane con farina di segale una proposta sperimentale

L’iniziativa ha permesso di riportare sulle tavole dei valtellinesi e dei turisti presenti in Valle il pane con farina di segale originaria esclusivamente della Valtellina. Una proposta a carattere sperimentale che prevede la reintroduzione e la valorizzazione di quell’antica coltura rappresentata dalla segale che in passato dominava il paesaggio valtellinese delle terre medie e alte. Il progetto prevede la produzione di un pane con farina di segale coltivata in Valtellina in modo naturale e senza l’uso di fitofarmaci. Il programma attualmente coinvolge l’azienda agricola di Michele Pelacchi, e dieci panifici distribuiti in modo omogeneo tra tutta la provincia di Sondrio, dalla Valchiavenna a Livigno.

Dalle prime notizie raccolte tra i panificatori partecipanti, il prodotto sta suscitando il gradimento della clientela sia valtellinese sia di quella fuori provincia. Quest’anno l’intenzione è quella di è quella di implementare l’iniziativa: pertanto, si invitano i panificatori interessati a far pervenire la loro manifestazione di interesse contattando la segreteria dell’Associazione Panificatori e Pasticceri Sondrio attiva all’interno dell’Unione. (Luca Borzi: 0342/533311 – luca.borzi@unione.sondrio.it)

Info: Per saperne di più sul progetto, si invita a consultare il sito dedicato: www.segalevaltellina.it

  Categories: